Digitale tra illusione e realtà

Un progetto promosso da 

IBSA Foundation per la ricerca scientifica e Lugano Living Lab

Sperimentazione, persuasione e innovazione.

Come nel mentalismo anche il digitale è caratterizzato da un alto livello di ricerca.

Abbiamo affrontato tre tematiche con #theswissmentalist, Federico Soldati.

#affarefatto

Anche se ben consapevoli dei rischi online o delle tecniche di vendita online, ci troviamo sempre più esposti a tecniche avanzate di persuasione soprattutto in materia di acquisti online che sfuggono al nostro controllo. Il trucco c’è e non si vede. Basta saperlo, affinchè sia affare fatto anche per te!

#voilà

Durante la navigazione su siti web o social media si può incorrere in giochi, quiz o “challenges” percepiti come innocui ma che permettono di ricavare dati sensibili degli utenti e che possono essere utilizzati per frodi o rivelarsi pericolosi. Se indovini, vinci davvero?

#ticonosco

Se si producono dei contenuti per il web (post, video, foto…) essi possono essere fruiti e interpretati da pubblici diversi. Decidere a quale network comunicare e come: questa è una scelta autonoma e consapevole. Vuoi dirlo a tutti?

La collaborazione tra Lugano Living Lab e IBSA Foundation per la ricerca scientifica

La collaborazione tra Lugano Living Lab e IBSA Foundation per la ricerca scientifica si inserisce nelle rispettive attività di divulgazione all’insegna del digitale consapevole. Lugano Living Lab persegue, infatti, l’indirizzo della Città di Lugano espresso nelle Linee di sviluppo 2018-2028 a favore della divulgazione delle tematiche digitali, per un utilizzo consapevole della tecnologia nella vita della comunità cittadina. IBSA Foundation per la ricerca scientifica, principale promotore delle attività di responsabilità sociale del Gruppo IBSA, è da anni attiva nelle iniziative di divulgazione scientifica, in particolare in Ticino, e ha posto proprio il tema del digitale al centro della 5° edizione della mostra Let’s Science! coordinata dalla Fondazione e aperta al pubblico a Villa Saroli a Lugano, dal 12 al 17 settembre 2022.

 

Lugano Living Lab, il laboratorio urbano della Città di Lugano, e IBSA Foundation per la ricerca scientifica, hanno presentato per la prima volta al pubblico il progetto Digitale Consapevole con un evento “magico” dal titolo “Digitale tra illusione e realtà”. L’evento si è svolto il 17 settembre al LAC di Lugano. L’evento rivolto ai giovani e alle famiglie è stata una occasione per riflettere in modo originale – tra performance di mentalismo e interventi di esperti – sulle illusioni del web e la nostra salute fisica e mentale.  L’evento del 17 settembre ha rappresentato il momento di chiusura della settimana di Let’s Science! e ha visto il coinvolgimento delle ragazze e ragazzi delle medie e superiori della regione.


L’artista mentalista Federico Soldati ha accompagnato i partecipanti in un percorso di illusione di lettura della mente, ponendo al contempo un interrogativo sulla più popolare “magia del web”: internet legge davvero nella mente? e quali effetti ha questa illusione sui nostri comportamenti e sulla salute?

Con Laura Marciano, ricercatrice post-doc in Benessere e media digitali all’Harvard T.H. Chan School of Public Health e all’USI, Istituto di Salute Pubblica, e con il contributo di alcuni esperti del mondo del digitale si è cercato di dare risposta all’illusione del digitale provando a comprenderne in modo alternativo e originale i rischi e le opportunità per la nostra salute.

Le tematiche affrontate durante l’evento attraverso numeri di mentalismo e spiegazioni scientifiche sono state:
• La vendita online: il trucco c’è ma non si vede? Anche se consapevoli dei possibili rischi legati alla vendita online, ci troviamo sempre più esposti a tecniche avanzate di persuasione. Gianluca Dotti, giornalista scientifico, esplorerà con i partecipanti gli aspetti critici legati al marketing online;
• Le frodi online: se indovini, vinci davvero? Durante la navigazione su siti web o sui social media si può incorrere in giochi, quiz o “challenge” percepiti come innocui ma che permettono di ricavare dati sensibili degli utenti e che possono essere utilizzati per frodi o rivelarsi pericolosi. Con Rosalba Morese, docente di Neuroscienze dell’Università della Svizzera italiana verrà affrontato il tema delle frodi online e dei dati sensibili e di come alcune tecniche traggono in inganno il nostro cervello.
• I social media: vuoi dirlo a tutti? I contenuti pubblicati online (come post, video, foto…) possono essere fruiti e interpretati da pubblici diversi. Sapere a chi stiamo comunicando online e come questi contenuti possono influenzare la nostra vita è cruciale. Lo psicologo Dario Gennari affronterà il tema della reputazione legata all’immagine di sé derivante dall’uso di diverse piattaforme web.

Qual è, inoltre, il punto di vista di chi produce contenuti per il mondo online? Con un intervento dal titolo “Alla scoperta dei contenuti digitali” le redattrici del programma Spam della RSI, Giorgia Blotti e Lhayla Blendinger discuteranno con i partecipanti della loro esperienza.

Grazie Federico per questo incredibile e magico percorso! 

Federico Soldati, artista e mentalista per #digitaleconsapevole

Federico Soldati nella sua veste di artista e mentalista di fama internazionale rappresenta il legame ideale per il progetto in oggetto. Nato e cresciuto a Lugano, Federico padroneggia tecniche avanzate di mentalismo e illusionismo. Fonda le sue performance nella ricerca scientifica di cui mantiene un alto livello di aggiornamento e innovazione.

 

Grazie Federico per questo incredibile e magico percorso! 

Magia e mentalismo: un legame con il digitale

Quante volte navigando un sito web abbiamo avuto l’impressione che internet abbia letto i nostri pensieri proponendoci proprio quel contenuto discusso con un amico poco prima? Oppure, quante volte ci siamo sentiti ipnotizzati da un contenuto online? Quali possono essere le implicazioni di queste “magie del web” sulla nostra salute fisica e psicologica?

La magia e il mentalismo intesi come arti performative, sono generalmente caratterizzati da un alto livello di ricerca, sperimentazione e innovazione, aspetti comuni anche alla ricerca tecnologica e, in particolare, alle cosiddette tecnologie persuasive. Un fattore importante che lega questi ambiti è il ruolo della psicologia: ricerche sull’attenzione e lo sviamento dell’attenzione (la cosiddetta misdirection) rappresentano il fattore cruciale di una performance di mentalismo, così come di tali tecnologie. A questo aspetto si aggiungono le reazioni emotive dei partecipanti/utenti, che possono divenire particolarmente persuasibili e impressionabili.

Le piattaforme online che utilizziamo per svago e lavoro considerano anch’esse nel loro funzionamento aspetti percettivi e cognitivi. Se includiamo, oltre a questi aspetti, le moderne capacità di analisi delle tecnologie, la celebre frase dell’autore Arthur C. Clarke: “Qualunque tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia”